Novità
Scopri i nuovi prodotti in store annabaiguera
Back to top

Storia di una passione italiana

Anna Baiguera nasce da una famiglia di calzaturieri di lunga tradizione. Fin da piccola respira profumo di pelli e osserva mani esperte lavorare con arte. Assiste affascinata al processo che, partendo da un’idea, porta alla creazione di un oggetto concreto: la nascita di una scarpa. Negli anni la passione per questo lavoro, per questo mondo, la portano a creare il suo brand. Anna decide che la sua strada è vestire i piedi delle donne con le sue creazioni, rendere unica quella parte del corpo che ci permette di scoprire il mondo, viaggiare e raggiungere i nostri sogni.

Mood board of cities & living moods, colors & art, countries & details

Cosa piace ad anna e che la ispira per creare delle scarpe?

– L’Italia: le sue metropoli e i suoi tesori, noti e nascosti sono sempre fonte inesauribile di ispirazione di richiamo alla forte identità italiana, creativa, ispirata a bellezza e amore per l’arte.


– Contesti francesi sono per lei ambienti di grande familiarità: Parigi ha molto influenzato il suo gusto.

– Luoghi di mare, in Italia e nel mondo, portano una luce e colori per lei ossigeno e idee, emozioni amore per la vita.

– Colore, colore, colore: fortissime ispirazioni orientali ed etniche per tonalità, abbinamenti, luminosità.
Ispirazioni sofisticate suggerite dal mondo del food e della natura.
Fiori e pantoni che si fanno arte.

– Ambientazioni chic, soft lighted, rilassanti, sempre con accenti di colore ad animare le tonalità soft

– Ambienti speciali e ricercati, angoli come verande on cui chiudersi al mondo per leggere e godere piccoli piaceri quotidiani

– Meraviglie dal mondo…

– Ispirazioni: dettagli preziosi in movimento

Fonti di ispirazione artistica

Armonia in movimento: rappresentata in modo sublime
dalla grande arte italiana, dalla classicità alla modernità

L’Italia: le sue città e i suoi tesori, noti e nascosti, sono fonte inesauribile
di ispirazione e richiamo alla forte identità italiana. Amore per bellezza e arte

Ambientazioni ricercate, soft lighted, very cozy,
in cui sentirsi in relax

La danza, il movimento, la leggerezza

La danza le ispira movimento elegante, le ricorda lo stesso armonioso movimento che l’intera composizione della scarpa riproduce.
Tutto si collega e si fonde: movimento in armonia

Dettagli preziosi in movimento

La rugiada che illumina, sotto i primi raggi del sole, ogni cosa su cui si posa.
Gocce luminose cui si ispira e che illuminano molte sue creazioni.
La luce naturale delle gocce di rugiada si trasforma in dettagli preziosi: sempre in movimento

Essenzialità nel colore

Colori accesi e tonalità forti, in abbinamenti a contrasto: che non è mai contrapposizione, ma accostamento armonico.
Abbinamenti forti per accompagnare outfit neutri.

Colori basici e neutri sono sempre presenti, di fondamentale importanza per abbinamenti sia tone on tone, sia con nuances inaspettate:
scarpe neutre con un tocco speciale per accompagnare outfit già forti e ricercati.

Come nasce una scarpa da un’idea

Da uno spunto preso per strada, così come dall’osservazione di un dettaglio o di un’opera d’arte, nasce in anna un’idea
Da qui lei pensa di riportare l’emozione in un paio di scarpe, facendo leva sulla sua tradizione e sul patrimonio di conoscenze che la sua vita le ha regalato, grazie alla sua famiglia

Come nasce una creazione dall’idea alla realizzazione, in cui la mano è protagonista

The art of shoe making

Ogni collezione è disegnata da Anna, in collaborazione con il suo team di designers e modellisti. Persone con grande conoscenza e passione per il proprio lavoro.
Tutto il processo produttivo rimane fedele ai più rigorosi canoni artigianali, con esclusivo impiego di materiali italiani.

Dal disegno su carta la scarpa inizia a prendere vita, i pezzi scomposti vengono uniti tra loro in un susseguirsi di operazioni precise e minuziose.

Grazie alla sapienza delle mani vengono cuciti dei veri e propri abiti per i piedi, una magia che si ripete ad ogni collezione.

Disegno

L’aspetto mani-fatturiero di ogni scarpa è qualcosa di straordinario. Ogni parte della scapa coinvolge la mano: dal disegno su carta, al disegno su forma, alla trasformazione a cad, per la parte progettuale.

Lavorazione

Dal taglio, talvolta ancora a mano per i materiali più preziosi o con l’ausilio di macchine, sempre però guidate dalla mano, alla giunteria: la parte più complessa e a tutt’oggi artigianale del processo.

Cucitura

Pezzi scomposti che prendono forma in un susseguirsi di operazioni precise e minuziose: intelligenza operosa che sa comprendere la costruzione di un oggetto da un disegno secondo indicazioni che – fino a quel momento – sono solo teoriche, inizia a farsi concretezza. La parte della cucitura è quella che più coinvolge Anna nel suo amore per la realizzazione di una scarpa: è il momento sartoriale del lungo e complesso processo produttivo.

Forma

Realizzata la tomaia, inizia il suo percorso di acquisizione di forma: perché proprio sulla forma viene montata. E allora inizia davvero a prendere corpo quello che inizialmente era un disegno, poi diventa pezzi di pelli scomposti, poi via via corpo che prende forma e dimensioni.

Scollo

L’attenzione e la competenza tecnica di chi monta una scarpa sono per Anna oggetto di osservazione incantata: la definizione di uno scollo sulla forma è qualcosa che dipende, ancora una volta, interamente dalla sapienza delle mani.

L’ausilio delle macchine è prezioso: ma sono gli occhi, la sensibilità e la mano dei montatori ciò che davvero rendono perfetto uno scollo e quindi la calzata,
la linea, la sensualità dell’oggetto che – infilato – veste il piede.

Tradizione & innovazione

Ogni collezione è disegnata da Anna, in collaborazione con il suo team di designers e modellisti.
Tutto il processo produttivo rimane fedele ai più rigorosi canoni artigianali, con esclusivo impiego di materiali italiani: un total Made in Italy, dunque. Tradizione, design e innovazione danno vita ad un prodotto esclusivo che si rinnova ad ogni collezione.

Pellami

Nappe, capretti e fodere che stanno in una mano: pellami che si avviluppano come seta, che avvolgono come guanti, che scivolano come foulard leggeri ed impalpabili. Questa la prima chiave che Anna capisce essere alla base di questa sartoria per i piedi.
Nappe come seta, profumano di sincera concia italiana, capretti ultra soft, accarezzano come velluti.
La morbidezza e la selezione di materiali che sanno di tatto e di profumo sono la prima caratteristica di una scarpa realizzata con amore.

Sottopiede e suola

Uno degli elementi da cui Anna nota dipendere molto della flessibilità e la leggerezza di alcune scarpe è l’assoluta morbidezza di alcuni componenti. Sottopiedi super flessibili, che si piegano in una mano, uniti al cuoio italiano e a fodere assolutamente soft, determinano leggerezza e flessibilità totale della scarpa. Per questo capisce che solo usando questo tipo di materiali per la parte sottostante il piede (sottopiede e suola), potrà ottenere delle scarpe che diventano “abiti” per i piedi.

Confezionamento

Anche la parte finale del processo è artigianale.
Con cura ogni paio viene confezionato, riposto nella scatola e chiuso con un fiocco, pronto per essere indossato.

The art of shoe making becomes passion!

Poter osservare e vivere tutto questo «in casa propria» è per Anna un vero privilegio e lei non può che sentirsi parte di tutto questo. Per questo fare scarpe è un’arte: una sorta di arte di vivere, di vivere con passione.